Elezioni 2013, social network e campagne elettorali online.



Campagne

Elezioni 2013: social network e campagne elettorali online.

La forte presenza di internet e dei relativi canali sociali è forse l’unica novità di queste elezioni 2013. Ogni partito può vantare una propria pagina sui più famosi Social Network, capaci di mettere il candidato in condizione tale da poter inviare direttamente messaggi ad un’enorme quantità di potenziale elettorato.
In attesa di scoprire se tali nuovi mezzi comunicativi porteranno o meno risultati concreti al momento del voto, una buona parte della campagna elettorale è svolta su queste piattaforme, che almeno sul lato dei costi riescono ad avere la meglio sui vecchi media.

Il Movimento 5 Stelle è nato e cresciuto proprio sul web, dal quale riesce a creare iniziative che coinvolgono ogni giorno migliaia di persone. Il blog di Beppe Grillo è da anni al primo posto nella classifica dei blog italiani più visitati.

Grillo e Casaleggio associati
Recentemente Grillo ha lanciato il canale youtube “La Cosa” che trasmette in streaming tutti gli eventi relativi al movimento, tra i quali i meetup degli attivisti e le tappe del tour elettorale di Beppe Grillo nelle piazze italiane, che portano il canale Youtube ad essere in quei momenti il più visto al mondo. C’è da dire che il Movimento 5 Stelle nasce proprio in collaborazione con una società di comunicazione, la Casaleggio associati, che non poteva che puntare con ottimi risultati su questi canali. Il M5S ha il più alto numero di seguaci e follower online tra tutti i concorrenti alle elezioni 2013, con 1 milione di “mi piace” sulla pagina Facebook di Beppe Grillo e 230.000 su quella del Movimento 5 stelle. Stesso vale per i followers tra la pagina Twitter di Beppe Grillo e quella ufficiale del Movimento 5 Stelle.

Il PD ha preso molto sul serio il tema social, a partire dal sito youdem.tv, un network di proprietà che propone in video una visione complessiva delle proposte e posizioni del PD per ogni tema. Consente inoltre previa iscrizione di inviare proprio materiale video che se ritenuto valido potrà essere trasmesso dal canale. Le informazioni continuano in modo testuale sul sito ufficiale partitodemocratico.it, o su bersan2013.it e nelle ovvie pagine facebook di Pierluigi Bersani e del Partito Democratico.Il lato web del PD continua su Twitter (Bersani / PD), e sulla Pagina Youtube di Pierluigi Bersani, dove devo ancora capire cosa li abbia spinti a pubblicare un video del genere.

Il PDL e Silvio Berlusconi hanno il proprio quartier generale online sul sito forzasilvio.it nel quale stando alle dichiarazioni del PDL sarebbero già iscritte 237.000 persone, ed all’interno del quale sono presenti spiegazioni dettagliate su come partecipare attivamente alla campagna elettorale del partito.
forzasilvio.it campagna elettorale pdl berlusconi
Anche qui non mancano le pagine social, dove la pagina Facebook Ufficiale di Berlusconi vanta ad oggi 472.000 “mi piace” a fronte dei soli 29.000 della pagina Facebook del PDL. L’account Twitter @Berlusconi2013 sarebbe invece gestito da militanti, prontamente confermato dopo il rilevamento di falsi follower che sarebbero stati acquistati da ignoti.

Mario Monti, ex premier ed oggi candidato per il partito “Scelta Civica“, ha prontamente dato vita alla propria identità online, prima con il sito agenda-monti.it, nel quale è possibile trovare per esteso il proprio programma per i mesi a venire, e successivamente con http://www.sceltacivica.it/, sito ufficiale del proprio partito. Naturalmente anch’egli non poteva evitare la presenza sui social network, infatti l’ex premier è già presente su Facebook, Youtube e Twitter, dove l’iniziativa #MontiLive, durante la quale rispondeva direttamente alle domande a lui poste dai propri followers, ha riscosso un discreto successo.

 

Ma la vera forza dei social sta nella condivisione di idee tra gli utenti, che come in una grande piazza hanno modo di confrontarsi con un vasto pubblico, riuscendo a fare più di quanto potrebbe mai fare il gestore di una pagina dedicata ad un partito. Essi fanno da megafono per qualsiasi altro media, dalle notizie dei giornali, che saranno condivise e discusse sul social sotto gli occhi di tutti, alle dirette televisive commentabili in tempo reale. L’elettore politicamente schierato potrà inoltre partecipare attivamente alla campagna elettorale senza spendere un soldo, riuscendo a dare e ricevere informazioni in tempi minimi e senza fatica.

E tu quanto faresti affidamento sulle possibilità offerte dai social network in questa campagna elettorale?

Elezioni 2013: social network e campagne elettorali online. ultima modifica: 2013-01-26T10:52:38+00:00 da Davide Mancinelli

Davide Mancinelli

Creative Director. Marketer. Artista da quando ha memoria, cresciuto a braccetto con internet. Designer affermato che rincorre maniacalmente la perfezione, certo che qualità ed eccellenza siano la base di ogni grande traguardo. Ama la competizione e odia perdere tempo. Fa questo lavoro perché gli consente di aumentare ogni giorno la propria esperienza affrontando realtà e sfide sempre diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Cerca