Facebook Messenger e M, l'evoluzione di Messenger nel 2017 | Davide Mancinelli | Marketing | Siti web | Grafica | Branding



Facebook Messenger 2017

Facebook Messenger e M, l’evoluzione di Messenger nel 2017

24 milioni di persone in Italia sono attive su Facebook giornalmente, di queste 22 milioni sono connesse da dispositivi mobili.

Facebook sta da anni dando la massima priorità agli utenti mobile, e stiamo in questi mesi assistendo ad un’innovazione senza precedenti da questo lato, che farà di Messenger la sua colonna portante.

Messenger sarà presto un potentissimo strumento che tutti potranno utilizzare per il proprio business, aprendo le porte a tante possibilità fino ad oggi inesistenti che andranno a cambiare radicalmente il vostro modo di usare la piattaforma.

Stando alle affermazioni di Facebook, messenger ambisce a diventare il nostro salotto virtuale preferito, un luogo dove passare il tempo con gli amici, condividere foto e video in tempo reale, dar vita a progetti, o addirittura fare shopping.

fa

Abbiamo già assistito al miglioramento del sistema di fotocamera, con l’aggiunta di filtri sempre diversi e maschere 3d, utilizzabili anche in videochat.

Messenger sarà anche utilizzato per connettere persone e aziende, semplificando il dialogo tra clienti e brand. Questo è già possibile attraverso l’uso di Chatbot, programmi senzienti in grado di rilevare la domanda del cliente e rispondere in modo automatico in base a direttive da voi prestabilite, riducendo drasticamente i tempi di risposta e giocando un ruolo fondamentale in chiave e-commerce.

La grande differenza la farà l’introduzione di M, l’intelligenza artificiale di Facebook che aprirà orizzonti completamente nuovi, assistendo l’utente in una serie di situazioni sempre più grande.

M è in grado di analizzare le vostre conversazioni e farsi avanti volontariamente proponendo consigli per le vostre esigenze.

Tra le possibilità offerte troviamo il suggerimento di risposte per le vostre conversazioni tramite frasi o sticker.

Pagamenti o richieste di pagamento, o raccolta di collette tra un gruppo di amici.

Condivisione della propria posizione in tempo reale, ai vostri amici o a chiunque sia dintorni. Per esempio si potrà sapere dove sia precisamente un amico in quel momento, oppure sapere che vostro figlio è in viaggio verso casa senza chiamarlo.

Organizzazione di piani e itinerari, se le persone stanno parlando di organizzare un incontro o un evento M offrirà strumenti per favorirne l’organizzazione.

Creazione di sondaggi nelle conversazioni di gruppo, dove tutti potrnno votare la propria preferenza tra le opzioni offerte.

Proporre il mezzo più vantaggioso per viaggiare nel momento in cui si debba raggiungere un certo luogo.

 

Messenger, che vanta già 1.2 miliardi di utenti attivi nel mondo, sta per imporsi tra le app di messaggistica offrendo possibilità così grandi da tagliare le gambe a tutta la concorrenza.

E voi siete pronti ad assistere a questa nuova evoluzione? Condividete l’ispirazione, su Messenger.

Facebook Messenger e M, l’evoluzione di Messenger nel 2017 ultima modifica: 2017-04-13T11:18:45+00:00 da Davide Mancinelli

Davide Mancinelli

Creative Director. Marketer. Artista da quando ha memoria, cresciuto a braccetto con internet. Designer affermato che rincorre maniacalmente la perfezione, certo che qualità ed eccellenza siano la base di ogni grande traguardo. Ama la competizione e odia perdere tempo. Fa questo lavoro perché gli consente di aumentare ogni giorno la propria esperienza affrontando realtà e sfide sempre diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Cerca