M. Il figlio del secolo di Antonio Scurati: recensione e opinioni

Immagine M. Il figlio del secolo di Antonio Scurati: recensione e opinioni

Questa pagina è dedicata al libro M. il figlio del secolo di Antonio Scurati.

Il libro di Antonio Scurati qui recensito è stato pubblicato in data 12-09-2018 da Bompiani, ed è catalogato come narrativa italiana, di ambientazione storica, fascismo, italia, narrativa, narrativa e storie vere, politica e storia.

Titolo:M. il figlio del secolo
Numero pagine:848
Editore:Bompiani
Lingua:Italiano
ISBN:8845298132
EAN:9788845298134
Data uscita:12-09-2018

Recensione di M. Il figlio del secolo:

M. Il figlio del secolo di Antonio Scurati è un libro che racconta con tutte le qualità narrative di un romanzo la nascita del fascismo in Italia e l'ascesa al potere di Benito Mussolini. Questo romanzo, vincitore del premio Strega e bestseller internazionale, sarà traslato anche in forma cinematografica dando vita ad una serie tv targata Sky.

Genere:

Narrativa italiana Di ambientazione storica Fascismo Italia Narrativa Narrativa e storie vere Politica Storia

Sinossi:

"Io sono lo sbandato per eccellenza, il protettore degli smobilitati, lo sperduto alla ricerca della strada. Ma l'azienda c'è e bisogna portarla avanti. In questa sala semivuota, dilatate le narici, fiuto il secolo, poi tendo il braccio, cerco il polso della folla e sono sicuro che il mio pubblico ci sia." Lui è come una bestia: sente il tempo che viene. Lo fiuta. E quel che fiuta è un'Italia sfinita, stanca della casta politica, della democrazia in agonia, dei moderati inetti e complici. Allora lui si mette a capo degli irregolari, dei delinquenti, degli incendiari e anche dei "puri", i più fessi e i più feroci. Lui, invece, in un rapporto di Pubblica Sicurezza del 1919 è descritto come "intelligente, di forte costituzione, benché sifilitico, sensuale, emotivo, audace, facile alle pronte simpatie e antipatie, ambiziosissimo, al fondo sentimentale". Lui è Benito Mussolini, ex leader socialista cacciato dal partito, agitatore politico indefesso, direttore di un piccolo giornale di opposizione. Sarebbe un personaggio da romanzo se non fosse l'uomo che più d'ogni altro ha marchiato a sangue il corpo dell'Italia. La saggistica ha dissezionato ogni aspetto della sua vita. Nessuno però aveva mai trattato la parabola di Mussolini e del fascismo come se si trattasse di un romanzo. Un romanzo - e questo è il punto cruciale - in cui d'inventato non c'è nulla. Non è inventato nulla del dramma di cui qui si compie il primo atto fatale, tra il 1919 e il 1925: nulla di ciò che Mussolini dice o pensa, nulla dei protagonisti - D'Annunzio, Margherita Sarfatti, un Matteotti stupefacente per il coraggio come per le ossessioni che lo divorano - né della pletora di squadristi, Arditi, socialisti, anarchici che sembrerebbero partoriti da uno sceneggiatore in stato di sovreccitazione creativa. Il risultato è un romanzo documentario impressionante non soltanto per la sterminata quantità di fonti a cui l'autore attinge, ma soprattutto per l'effetto che produce. Fatti dei quali credevamo di sapere tutto, una volta illuminati dal talento del romanziere, producono una storia che suona inaudita e un'opera senza precedenti nella letteratura italiana. Raccontando il fascismo come un romanzo, per la prima volta dall'interno e senza nessun filtro politico o ideologico, Scurati svela una realtà rimossa da decenni e di fatto rifonda il nostro antifascismo.

Letto da:

Ad oggi nessuno della community ha dichiarato di aver letto questo libro.

Stai leggendo o hai già letto questo libro? Registrati o effettua il login per dichiararlo e contribuire con la tua esperienza.

Dichiarazioni:

Vincitore Premio Strega 2019, proposto da Francesco Piccolo. - LaFeltrinelli

Il primo romanzo sul fascismo raccontato attraverso Benito Mussolini: il figlio di un secolo che ci ha reso quello che siamo. - LaFeltrinelli

Con M Scurati ha raggiunto la maturità artistica di chi guarda finalmente in faccia il suo demone e può chiamarlo per nome: Mussolini, il nome della nostra sconfitta - Daniele Giglioli, la Lettura

Il romanzo che l’Italia aspettava da decenni. Un capolavoro - Roberto Saviano

Un esperimento narrativo mai tentato prima nella cultura letteraria italiana - Simonetta Fiori, il venerdì

Galleria immagini

1 recensione per M. Il figlio del secolo di Antonio Scurati: recensione e opinioni

5,0
Basato su 1 recensioni
5 stelle
100
100%
4 stelle
0%
3 stelle
0%
2 stelle
0%
1 stella
0%
  1. @Alemanc (store manager)

    Il periodo fascista raccontato attraverso tutte le caratteristiche di un bel romanzo. Corposo e impegnativo quanto basta, ma scritto per essere accessibile a chiunque. Sono molto curioso di vedere come Sky riuscirà a rendere questa quadrilogia una serie tv.

    Immagine #1 da @Alemanc
    Immagine #2 da @Alemanc
    Immagine #3 da @Alemanc
    (0) (0)
Aggiungi una recensione

Q & A

Non ci sono ancora domande

Fai una domanda

La tua domanda riceverà risposta da un rappresentante del negozio o da altri clienti.

Grazie per la tua domanda!

Your question has been received and will be answered soon. Please do not submit the same question again.

Errore

Warning

An error occurred when saving your question. Please report it to the website administrator. Additional information:

Aggiungi una risposta

Grazie per la tua risposta!

Your answer has been received and will be published soon. Please do not submit the same answer again.

Errore

Warning

An error occurred when saving your question. Please report it to the website administrator. Additional information:

Se ami leggere seguici sul Canale Youtube del Progetto Migliori Libri.