Migliori Libri di Shirley Jackson | Romanzi di Shirley Jackson da Leggere

migliori-libri-shirley-jackson
0
(0)

In questo articolo vedremo insieme una selezione dei migliori libri di Shirley Jackson.

Oggi i nostri metaforici riflettori sono puntati su una raffinata maestra del brivido psicologico… Shirley Jackson… scrittrice emblema di inquietudine e alienazione, ovunque etichettata come maestra e grande ispirazione per Stephen King… che apriva l’incendiara con una dedica proprio all’autrice…dove scrive:  “a Sherley Jackson, che non ha mai avuto bisogno di alzare la voce”. 

Biografia

Nata in california nel 1916 e morta nel 1965… Shirley Jackson è una scrittrice che ha lasciato un segno profondo nella letteratura gotica americana con romanzi e racconti brevi dall’atmosfera straniante.

Il nome Shirley Jackson è praticamente un sinonimo del più famoso dei suoi racconti: “La Lotteria”, una storia raccapricciante che – pubblicata per la prima volta dal “the new yorker” nel 48 – portò la redazione della rivista a ricevere una valanga di lettere di lettori indignati, che definirono il racconto oltraggioso e inaccettabile.

Quell’episodio – che travolse e impennò la carriera della Jackson – segnò l’inizio di un racconto cult grande oltre ogni immaginazione dell’autrice, tanto forte da essere tutt’oggi antologizzato nelle scuole statunitensi e spesso citato da media di ogni genere.

Ma chi fu in vita l’autrice di una storia tanto originale e agghiacciante?

Conoscere la vita degli autori è come spesso capita un tassello che consente di comprendere e apprezzare le loro opere ben oltre i limiti di forma e contenuto. 

Questo è sicuramente il caso della Jackson, le cui opere non possono essere affrontate senza averne prima individuato la chiave di lettura proprio nella sua vita, un puzzle complesso composto da creatività e situazioni spiacevoli, che ispirò gran parte dei suoi testi,  e la rese un personaggio unico e caratteristico.

Cresciuta in una famiglia all’antica, costantemente umiliata per il suo aspetto fisico da una madre che la definiva un “aborto mancato”, Shirley crebbe ribelle, e alla prima occasione sfuggì a quell’ambiente familiare rifugiandosi nel Matrimonio con Stanley Hyman, un intellettuale che sarebbe poi diventato un rispettabile critico letterario, e che la madre (ovviamente) non approvava.

A questo punto finalmente la sovversiva Shirley – che amava definirsi una strega – divenne scrittrice, coltivò la sue passioni (tra le quali quella per i tarocchi e l’esoterismo), e trasformò la sua casa in un ritrovo per amici ed intellettuali.

Purtroppo per lei però  (nonostante la sua famosa abitudine imposta di scrivere almeno 1000 parole al giorno), quella vita di fantasia e scrittura che aveva sempre sognato si ritrovò rapidamente nell’ennesima gabbia, schiacciata dai doveri di una madre con 4 figli, una casa enorme con numerosi animali domestici e un marito che – per quanto la supportasse nelle sue opere – si rivelò una persona profondamente rigida, retrograda e infedele.

I traumi infantili e la condotta di Stanley la portarono alla depressione e la spinsero ad abusare di alcol e anfetamine, comportamento che sfociò in esaurimenti nervosi e in un’acuta agorafobia, che la rinchiuse in casa per 6 mesi.

La voglia di scrivere le tornò solo 2 anni dopo, quando finalmente decisa a riscattarsi da quella situazione, iniziò la scrittura di un libro diverso da tutti i suoi precedenti (addirittura comico) scrittura che fu però interrotta da un’insufficienza cardiaca, che mise fine alla vita dell’autrice nel sonno a soli 48 anni.

Stile

Passando allo stile, la Jackson può vantare uno stile facilmente riconoscibile, contraddistinto da una prosa elegante e sinuosa, a tratti romanzata a tratti  giornalistica, ma sempre magistralmente orchestrata per incanalare il lettore nel più straniante dei percorsi, e attaccare la sua mente dove è più debole.

Se King diceva che la Jackson “non aveva mai avuto bisogno di alzare la voce”, è perché il “terrore” nelle sue opere non proviene mai da effetti splatter o horror, ma è trasmesso piuttosto da particolari perturbanti e irrazionali, che conducono gradualmente i protagonisti ad esasperare le loro paure più recondite.

Dialoghi e descrizioni – oltre delineare i tratti psicologici dei protagonisti – hanno il compito di innescare dubbi su dubbi nel lettore, che resterà per tutta la storia in cerca di conferme, che puntualmente non arriveranno.

I finali di queste opere (tanto rappresentativi dell’autrice) corrispondono solitamente all’inizio di una seconda lettura, durante la quale questa volta il lettore potrà finalmentente riconoscere le finezze da lei abilmente nascoste, e imparerà ad apprezzare più che storia alla base, il modo in cui questa viene sviscerata.

I lettori che non riusciranno in questo non potranno che restare con l’amaro in bocca, e con l’idea che l’autrice si sia semplicemente divertita a inquietarli a gratis durante tutta la storia, per poi lasciarli con più domande che risposte.

Tematiche

Le tematiche sono l’ennesimo elemento importante e rappresentativo della Jackson, se non altro perché spesso la realtà descritta risulta tutt’altro che distante da contesti a lei molto familiari (tant’è che Shirley stessa affermava di dilettarsi proprio in ciò che temeva).

Il Fulcro dei suoi temi è il Male insito nella natura umana, nascosto nel profondo, nell’inconscio, e che in quanto tale non può essere sconfitto da nessun Bene razionale.

Leggere la Jackson consente al lettore di guardare la realtà di quei tempi attraverso gli occhi delle donne dell’epoca, protagoniste principali di praticamente tutte le sue opere.

Donne succubi dei doveri imposti, dalla personalità schiacciata, e incapaci di ribellarsi alla morsa claustrofobica che le circonda. 

Eroine tragiche che permettono all’autrice di esplorare la debolezza della psiche umana, mettendo in luce problemi quali ansia, disturbi di personalità e depressione.

Migliori Libri di Shirley Jackson

Per uno sguardo forse più chiarificatore direi che è tempo di addentrarci nelle sue opere più rappresentative.

La Lotteria

Giunta qui… Non potrei partire con altro che con la lotteria, anche perché questo libricino – contenente quattro racconti in media di 10-20 pagine ciascuno – oltre che un cult senza tempo è probabilmente lo strumento più rapido e accessibile per farsi un’idea dello stile dell’autrice.

Il libro prende il nome dal primo dei racconti: La Lotteria, la cui storia si svolge in un villaggio abitato da una società all’apparenza gioviale e altruista, che nel finale si rivelerà invece a dir poco ipocrita, sfociando nella più cupa delle metafore.

Per questo racconto la Jackson prese ispirazione da Bennington, un paese nel quale tutta la famiglia si dovette trasferire per seguire la carriera del marito. 

Nonostante come vedrete il paragone con il paese della Lotteria non sia certo un vanto, dal 2015 la cittadina di Bennington ha indetto la giornata di Shirley Jackson, che si tiene tutti gli anni appunto il 27 giugno, giorno in cui si teneva la lotteria del suo celebre racconto.

Offerta in scadenza
Clicca la copertina per sfogliare il libro.

📙 La lotteria

Autore:
Numero Pagine: 82
Serie: PICCOLA BIBLIOTECA ADELPHI
Casa Editrice: Adelphi
Codice ISBN: 8845921840
Editor: Salvatorelli, Franco

Anche gli altri racconti sono molto memorabili, ma i tempi stretti mi obbligano a passare al prossimo libro, libro che in italia ad oggi è ben più famoso della Lotteria grazie alla recente serie Netflix a lui ispirata, che ha dato nuovo risalto a romanzo e autrice… 

Sto parlando dell’incubo di Hill House.

L’incubo di Hill House

Se avete già visto la serie non preoccupatevi perché la storia è completamente diversa, ciò che vi risulterà probabilmente simile è invece il costante passeggiare dei protagonisti sul confine tra lucidità e follia.

L’incubo di Hill House è una storia di fantasmi e ossessioni  dove la protagonista di nome Eleanor, offertasi di partecipare ad un esperimento in una casa apparentemente infestata, vivrà un’esperienza “paranormale“ che metterà alla prova la sua mente, alimentando il suo delirio psicologico.

Al suo interno troviamo una scrittura quasi chirurgica che tiene incollati per tutto il libro… a partire da quello che è uno degli incipit più belli e famosi di sempre.

Offerta in scadenza
Clicca la copertina per sfogliare il libro.

📙 L'incubo di Hill House

Autore:
Numero Pagine: 233
Serie: GLI ADELPHI
Casa Editrice: Adelphi
Codice ISBN: 8845930955
Editor: Pareschi, Monica
97 Recensioni

Abbiamo sempre vissuto nel castello

In realtà i suoi incipit sono tutti eccezionali e memorabili, un altro molto bello è quello dell’altro suo più famoso romanzo almeno in italia, “Abbiamo sempre vissuto nel castello”, un romanzo gotico in piena regola che parte con toni da commedia e trascina il lettore a suon di assurdità grottesche in un climax ascendente verso il male più intenso e delirante.

Abbiamo sempre vissuto nel castello racconta la tranquilla vita di 2 sorelle e di uno zio invalido, unici sopravvissuti alla morte del resto della famiglia, avvenuta anni prima in un colpo solo per avvelenamento da arsenico.

A seguire non potrei che mettere “Lizzie”, una delle prime opere della storia ad affrontare il tema del disturbo dissociativo dell’identità e delle personalità multiple che lottano tra loro per mantenere il possesso del corpo.

Offerta in scadenza
Clicca la copertina per sfogliare il libro.

📙 Abbiamo sempre vissuto nel castello

Autore:
Numero Pagine: 182
Serie: FABULA
Casa Editrice: Adelphi
Codice ISBN: 8845923665
Editor: Pareschi, Monica

Lizzie

Lizzie è un romanzo toccante in cui l’autrice – il quale intento era certamente più quello di inquietare che non di proporre una storia scientificamente accurata – analizza la malattia mentale della  giovane elizabeth, e lo fa in un modo unico attraverso capitoli narrati da personaggi diversi, identità diverse, e stili di scrittura diversi.

Offerta in scadenza
Clicca la copertina per sfogliare il libro.

📙 Lizzie

Autore:
Numero Pagine: 316
Serie: GLI ADELPHI
Casa Editrice: Adelphi
Codice ISBN: 8845933180
Editor: Noulian, Laura

Hangsaman

Hangsaman riporta numerosi elementi autobiografici. La protagonista, figlia di uno scrittore mediocre e di una casalinga nevrotica (guarda un po’), è sempre più insicura del suo posto nel mondo. L’oscurità prenderà passo dopo passo spazio nella sua vita di adolescente tra abusi psicologici e fisici. Una storia altamente inquietante ambientata in un’università, e ispirata alla irrisolta scomparsa di una vera studentessa dell’epoca.

Clicca la copertina per sfogliare il libro.

📙 Hangsaman

Autore:
Numero Pagine: 240
Serie: Penguin Classics
Casa Editrice: Penguin Classics
Codice ISBN: 0141391987
Editor: Prose, Francine

The Sundial

La signora Halloran ha ereditato la grande casa Halloran alla morte di suo figlio, con grande disgusto di sua nuora, la gioia della sua malvagia nipote e la confusione del resto della famiglia. Ma se all’improvviso arrivasse l’apocalisse? Pubblicato nel 1958 e ispirato dal terrore atomico conseguente all’esplosione della prima bomba all’idrogeno, il romanzo presenta un aspetto gotico incantevole, ma purtroppo in Italia è oscurato dai titoli più noti di Jackson.

Clicca la copertina per sfogliare il libro.

📙 The Sundial

Autore:
Numero Pagine: 222
Serie:
Casa Editrice: Penguin Classics
Codice ISBN: 0143107062
Editor: Lavalle, Victor

Libri di Shirley Jackson più venduti

Offerta in scadenzaBestseller N. 1
Clicca la copertina per sfogliare il libro.

📙 Abbiamo sempre vissuto nel castello

Autore:
Numero Pagine: 182
Serie: FABULA
Casa Editrice: Adelphi
Codice ISBN: 8845923665
Editor: Pareschi, Monica
Offerta in scadenzaBestseller N. 2
Clicca la copertina per sfogliare il libro.

📙 La luna di miele di Mrs. Smith

Autore:
Numero Pagine: 279
Serie: FABULA
Casa Editrice: Adelphi
Codice ISBN: 8845935167
Editor: Jackson Hyman, Laurence
Offerta in scadenzaBestseller N. 3
Clicca la copertina per sfogliare il libro.

📙 L'incubo di Hill House

Autore:
Numero Pagine: 233
Serie: GLI ADELPHI
Casa Editrice: Adelphi
Codice ISBN: 8845930955
Editor: Pareschi, Monica
97 Recensioni
Offerta in scadenzaBestseller N. 4
Clicca la copertina per sfogliare il libro.

📙 La lotteria

Autore:
Numero Pagine: 82
Serie: PICCOLA BIBLIOTECA ADELPHI
Casa Editrice: Adelphi
Codice ISBN: 8845921840
Editor: Salvatorelli, Franco
Offerta in scadenzaBestseller N. 5
Clicca la copertina per sfogliare il libro.

📙 Paranoia

Autore:
Numero Pagine: 204
Serie: FABULA
Casa Editrice: Adelphi
Codice ISBN: 8845933113
Editor: Jackson Hyman, Laurence
Offerta in scadenzaBestseller N. 6
Clicca la copertina per sfogliare il libro.

📙 Lizzie

Autore:
Numero Pagine: 316
Serie: GLI ADELPHI
Casa Editrice: Adelphi
Codice ISBN: 8845933180
Editor: Noulian, Laura
Offerta in scadenzaBestseller N. 7
Clicca la copertina per sfogliare il libro.

📙 La ragazza scomparsa

Autore:
Numero Pagine: 78
Serie: BIBLIOTECA MINIMA
Casa Editrice: Adelphi
Codice ISBN: 8845933482
Editor: Vinci, Simona
Bestseller N. 8
Clicca la copertina per sfogliare il libro.

📙 Shirley Jackson: Novels and Stories

Autore:
Numero Pagine: 827
Serie:
Casa Editrice: Library of America
Codice ISBN: 1598530720
Editor: Oates, Joyce Carol
Bestseller N. 9
Clicca la copertina per sfogliare il libro.

📙 Shirley Jackson: A Rather Haunted Life

Autore:
Numero Pagine: 607
Casa Editrice: Liveright Pub Corp
Codice ISBN: 1631493418
Offerta in scadenzaBestseller N. 10
Clicca la copertina per sfogliare il libro.

📙 We Have Always Lived in the Castle

Autore:
Numero Pagine: 176
Casa Editrice: Penguin Classics
Codice ISBN: 0141191457

Tempo di procedere col gran finale: sei o non sei il lettore ideale di Shirley Jackson?

Shirley Jackson fa per te?

Il lettore di Shirley Jackson è un lettore già rodato, che legge quotidianamente o quasi, e che piuttosto che leggere sempre lo stesso, ama esplorare e conoscere stili diversi. 

Qualcuno che proprio grazie a quell’allenamento, abbia già sviluppato la concentrazione necessaria a star dietro a una narrazione volontariamente disturbante.

Può leggere la Jackson l’amante del thriller psicologico più grottesco, come l’appassionato di psicologia, o ancora come il feticista della scrittura, che si creerebbe l’occasione di assaggiare un piatto raro, e ricco di ingredienti abilmente abbinati.

E tu? Hai già avuto modo di leggere qualcosa di Shirley Jackson? La strega ribelle? 

Ti aspetto nei commenti!

Silvia Perella

Ve lo confesso. Non sono una che legge per leggere. Sono una che legge per conoscere, e questo è ciò che sto umilmente tentando di divulgare online tramite il "Progetto migliori libri". Non so se riuscirò a far crescere qualcun altro, ma per ora sto avendo grandi conferme su me stessa. Quello che stai vedendo è il nostro blog, dove trovi articoli e selezioni di libri in qualche modo legati l'un l'altro. L'altra parte dell'opera - sicuramente la migliore - è nel nostro Canale Youtube. Seguimi!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *